Mese: febbraio 2017

Serie D: Partita perfetta

Postato il

Pall. Vergiate Vikings – Or.Ma Malnate 88 – 71

(23-22, 52-38, 73-49)
Pall. Vergiate Vikings: Corniani ne, Verzì 11, Pizzamiglio 13, Macchi 5, Milione 21, Mirelli 5, Marotto 5, Toninelli ne, Rapetti ne, Ferrario 2, Corsaro 18, Colombo 8. All. Barbarossa
Or.Ma Malnate: Bessi 10, Grazi 2, D’Andria 7, Chiesa 7, Lucarelli 2, Milani ne, Dalleave 14, Moscatelli 24, Mancuso 5, Grippo. All. Coppo

Vergiate gioca una delle migliori partite della stagione contro una delle squadre più forti del campionato, a dimostrazione che se le partite vengono affrontante con convinzione ed intelligenza i due punti possono arrivare contro qualunque squadra, anche con la seconda della classe Malnate.

Vergiate parte molto bene offensivamente, tirando bene dall’arco e muovendo il pallone con velocità; primo quarto ancora punto a punto che manda le squadre sul 23-22 dopo il mini intervallo. Nel secondo periodo Vergiate scappa, Malnate si affida ai giochi a due, ma i Vikings reagiscono bene contenendo i pick and roll avversari, 52-38 all’intervallo lungo. Nel secondo tempo i ragazzi di coach Barbarossa volano sulle ali dell’entusiasmo toccando persino il +35, nel finale Vergiate alza il piede dall’acceleratore e Malnate rosicchia qualche punto, 88-71 il finale che consegna due punti importanti nelle mane dei Vikings.

 

Annunci

UISP: Super Gusella

Postato il Aggiornato il

Seconda vittoria di spessore per Vergiate nel giro di tre giorni, dopo il blitz di Somma, la squadra di Alberto Barbarossa si ripete, sbancando con autorità, il campo della forte Fagnano, di capitan Della Valle. Sesta vittoria in 8 gare per i Vikings nel 2017, che proseguono nel loro ottimo stato di salute. Gara contraddistinta da alcune assenze, locali senza Luca Canavesi e Steccanella, ospiti privi di Toninelli, in veste di dirigente, Ferrario e Verzì. Primo quarto favorevoli alla Fortitudo, che attacca con pazienza ed efficacia la zona vergiatese, trovando punti da Pigni, Uslenghi e Marco Canavesi, i biancoblù tirano con percentuali non brillantissime e sono in ritardo di 8 lunghezze, sul 21-13 del 12′. Nel secondo periodo la partita vira in maniera drastica a favore di Vergiate, che allunga la difesa, manda in confusione l’attacco fagnanese, e disputa 12 minuti al limite della perfezione, con Simone Gusella, classe 2000, che con grande personalità e vivacità, piazza ben 16 punti in questo quarto, regalando il consistente break ai Vikings, in vantaggio 45-33 alla pausa lunga. Nota positiva in questo scorcio di match, anche Davide Masiniero, autore di 8 punti, di cui 6 da oltre il 6,75. La partita è intensa e molto piacevole, Fagnano non ci sta e nel terzo quarto riesce a ritrovare fiducia e ritmo, con tanti giocatori utili a dare linfa alla rimonta, Vergiate resiste con un paio di triple di Gusella e Bongiovanni e mantiene 7 punti di margine al 36′ sul 54-61. Fagnano parte forte 5-0 iniziale a suo favore, con la tripla di Campagner che dà il meno 2 alla Fortitudo, l’inerzia pare in mano ai locali, che hanno in mano la palla del pareggio, ma qui Vergiate si dimostra forte, concentrata e con bocche da fuoco dall’arco veramente letali, 5 triple (griffate Gusella, Barbarossa, Bongiovanni, di cui 4 in altrettante azioni, danno il là allo strappo decisivo per i Vikings, che tocca un roboante più 20, prima che i locali riducano il gap con un 6-0 conclusivo. Finisce 90-74 per Vergiate, spinto dalla miglior partita in carriera in Uisp del giovanissimo Gusella.

Serie D: Troppo nervosismo

Postato il

Pall. Vergiate Vikings – CBC Basketschool Corbetta     65 – 74

(15-16, 30-32, 50-60)
Pall. Vergiate Vikings :  Corniani 3, Pizzamiglio 10, Macchi 6, Milione 18, Mirelli, Marotto 5 Rapetti 7, M. Ferrario, Corsaro 16, Colombo. All. Barbarossa
CBC Basketschool Corbetta :  Carnevale 4, Maltagliati 5, Parini 15, Beppato 7, Meda 7, Garegnani 3, Scibiglia 10, Mantovani, Castiglioni 2, Mukuri, Viganò 21. All. Pastorello

La Serie D di coach Barbarossa continua la propria stagione fatta di alti e bassi, perdendo sul campo di casa contro una squadra di alta classifica, Corbetta.

I Vikings giocano una buona gara, soprattutto nel primo tempo dove gli attacchi non brillano, ma le difese rispondono bene, tenendo il punteggio in equilibrio sino al 30-32 che manda le squadre negli spogliatoi. Il secondo tempo è di marca milanese, Vergiate paga a carissimo prezzo qualche errore difensivo sotto le plance, ma soprattutto il nervosismo con gli arbitri. Corbetta gioca con lucidità non facendosi trasportare dal caldo ambiente, riuscendo a mantenere una decina di punti di vantaggio sino all’ultima sirena, 65-74 il punteggio che premia gli ospiti.

SERIE D: 20-0

Postato il

La serie D di coach Barbarossa vince sul campo di Arese 20-0 a tavolino a causa dell’arrivo in ritardo del medico.

SERIE D: Trasferta ad Arese

Postato il Aggiornato il

I ragazzi di coach Barbarossa dopo la pesante sconfitta interna con Vanzago vanno ad Arese per “bissare” il successo dell’andata. Nella palestra comunale di Via Volta terminò 97-59 in favore dei Vikings, padroni assoluti della gara dal primo all’ultimo secondo.

Domenica serve una prova convincente, una partita attenta in attacco e in difesa per restare a contatto con la zona playoff. Se all’andata il divario fu così netto, questa sera bisogna aspettarsi una Arese con il dente avvelenato, concentrata e cinica, pronta a vendicare la figuraccia dell’andata. Vergiate deve impedire che ciò accada gestendo il ritmo e prestando attenzione alle situazioni, sia offensive che difensive, leggendole al meglio per sfruttare gli errori dei nostri avversari.

#goVikings

UISP: Sconfitta indolore

Postato il

Pronosticabile vittoria della capolista Sesto Calende, che espugna il campo dei Vikings Vergiate per 84-54. Ospiti che si presentano in via Volta con alcune assenze di rilievo, ma il loro profondo e altissimo livello tecnico fa si che non si noti più di tanto questo fatto. I vergiatesi ci mettono tanto cuore ed impegno, ma i sestesi partono con maggior brio, anche se i Vikings lottano con combattività, ma faticano in attacco contro la notevole mole della capolista, che ha in Volpato il principale terminale offensivo nei primi 12 minuti di match, terminati con gli ospiti in controllo sul 24-11. Secondo periodo equilibrato, Vergiate arriva in un paio di circostanze a -9 con le 3 bombe di Bongiovanni e quella di Macchi, ma Sesto si mantiene al comando senza soffrire particolarmente con un buon secondo periodo di capitan Peraboni. 25-38 per la squadra di Lucchini, in veste di allenatore per l’occasione, a metà match. Vergiate non sfigura nei primi 24 minuti, ma cede nettamente nel terzo quarto, la zona degli ospiti manda in crisi le offensive dei biancoblù, che non individuano le soluzioni efficaci per superare questo tipo di difesa della capolista, che recupera numerosi palloni, cattura rimbalzi e vola in contropiede con un Fabio Verità assoluto protagonista con 19 punti nel terzo quarto. Sesto dilaga e chiude la gara sul 39-67 della terza sirena. Finale equilibrato, coi vergiatesi che con orgoglio non incassano ulteriore gap con lampi positivi di Simone Gusella e Luciano D’Errico. Ospiti senza affanni nel finale, con Leontini che in campo aperto regala anche una schiacciata, fatto non propriamente comune in questo campionato. Finisce 54-84 per Sesto.

-Diego Bonometti

SERIE D: Serve una reazione

Postato il Aggiornato il

Brutta sconfitta per la Serie D di coach Barbarossa, ancora una volta poco attenta nella delicata sfida in chiave playoff con Vanzago, persa davanti al proprio pubblico, più per banali errori (soprattutto difensivi), che per un’inferiorità rispetto agli avversari.

I problemi, come già accennato, sono principalmente di natura difensiva: mancanza di comunicazione, sufficienza nei movimenti e nelle rotazioni, tutti elementi che portano i Vikings a subire 28 punti nel solo primo quarto, e ben 44 nei primi 20′ di gioco. Offensivamente, almeno nel primo tempo, Vergiate gioca una discreta partita, con il difetto di trovare poco la via del canestro. Nella seconda metà di gara i Vikings cedono, in attacco la palla fatica a circolare e il canestro si chiude risultando piccolissimo per i padroni di casa; Vanzago invece riesce a giocare al proprio ritmo, con concentrazione e determinazione vincendo in scioltezza, 67-80 il finale che premia gli ospiti.

Ora se si vuole ottenere un posto nei playoff bisogna reagire, soprattutto mentalmente, perché si sa, il talento a questa squadra sicuramente non manca. Forza ragazzi! goVikings.

Prossimo appuntamento la sfida esterna con San Giuseppe Arese di domenica 12 febbraio.