Senza categoria

Serie D: i Vikings retrocedono matematicamente

Postato il Aggiornato il

Ieri sera, sul campo de La Sportiva Gavirate, per i nostri Vikings è arrivata la matematica retrocessione al campionato di Promozione, complice la sconfitta per 67 a 54.

La condanna, ovviamente, non è figlia della sconfitta maturata a Gavirate, ma di un tortuoso percorso in cui i Vikings hanno dovuto far fronte a mille problemi di formazione, non giocando sostanzialmente mai al completo.

In cuor nostro sappiamo di non essere la peggior squadra del girone, ma il verdetto del campo è sacro e va dunque rispettato.

Davide Vuono, presidente della Pallacanestro Vergiate Vikings ha voluto commentare così questo amaro epilogo: “Innanzitutto vorrei ringraziare singolarmente i giocatori, che nonostante le mille difficoltà e i problemi di cui tutti noi siamo a conoscenza hanno sempre onorato e rispettato la maglia, e questo per me è fondamentale. Un doveroso grazie va anche a chi, troppo spesso, si prende le prime critiche dopo un fallimento, dunque ai due coach che hanno guidato i Vikings in questa stagione: Alberto Barbarossa e Paolo Mappelli, per la serietà e la professionalità con cui hanno rispettato il loro incarico. E’ stato un anno sportivo sfortunato, probabilmente non ci meritiamo di scendere così, ma anche questo fa parte dello sport. E’ ancora presto per pensare alla prossima stagione – ha voluto concludere il presidente – mancano ancora due partite di Serie D, che comunque affronteremo al meglio delle nostre possibilità, ma soprattutto ci stiamo rendendo protagonisti di un grande campionato con la squadra UISP, stiamo lottando e crescendo con l’under 18 e l’under 15, dunque vi invitiamo ad essere presenti in palestra, perché a Vergiate il basket non si ferma mai!”

Annunci

Serie D: ultimo treno per Vergiate

Postato il

Questa sera i Vikings di Vergiate scenderanno in campo contro Malnate, in trasferta, nel palazzetto di via Gasparotto.

Non occorre ricordare quanto ormai vincere sia fondamentale, mentre è necessario sottolineare l’impegno che i nostri ragazzi stanno mettendo, sia in allenamento, che in campo. Impegno finalmente premiato con una vittoria, forse arrivata troppo tardi. Non secondo il nostro Presidente, Davide Vuono: “Io ci credo ancora, la Società tutta ci crede! Anche i ragazzi devono farlo, e dall’atteggiamento che stanno avendo sono sicuro che anche loro credono nell’impresa. Comunque vada a finire vorrei ringraziarli, perché in una stagione sfortunata, in cui nulla va per il verso giusto, loro hanno resistito e sono ancora qui a combattere per i colori di Vergiate, questo mi rende davvero orgoglioso di loro”.

Nulla è ancora deciso e questa sera vi aspettiamo… tutti a Malnate per alimentare le speranze salvezza, palla a due alle ore 21.15, non mancate!

SERIE D: Si separano le strade di Leonardo Marotto e dei Vikings

Postato il

La Società Vergiate Vikings comunica l’interruzione consensuale del rapporto con il giocatore Leonardo Marotto.

A Leonardo va un ringraziamento per l’impegno profuso in campo con la maglia biancoblu e un “in bocca al lupo” per il prosieguo della carriera.

SERIE D: Si gioca martedì sera!

Postato il

La società Vergiate Vikings comunica che la partita in programma domani, venerdì 16 febbraio 2018 alle ore 21.15, contro B.C. Arlunese, è stata posticipata a martedì 20 febbraio 2018 alla stessa ora, sempre in via Volta, nella palestra di Cimbro.

Cogliamo l’occasione per ricordarvi quanto queste partite siano per noi decisive ai fini della salvezza! Accorrete numerosi per sostenere i nostri ragazzi!

ULTIMA CHIAMATA PER VERGIATE

Postato il

Vergiate torna sul campo di casa dopo due trasferte consecutive e lo fa con una novità importante: l’assenza sulla panchina di coach Barbarossa, che come vi avevamo raccontato negli scorsi giorni è stato sostituito dal suo vice, Paolo Mappelli.

Il tentativo di rigenerare la squadra non può considerarsi fallito dopo una sola partita, il tempo è poco, ma un vero cambiamento lo potremo valutare nelle prossime settimane. Vergiate contro Vanzago non è riuscita a limitare i tiratori della Libertas, che sfruttando la zona dei Vikings ha finito con l’entrare in ritmo nel finale, perforando ripetutamente la retina della palestra di Via Volta. L’ennesimo boccone amaro di una stagione stregata, tuttavia siamo i VIKINGS, per questo motivo lotteremo fino alla fine, qualsiasi sia la sorte che ci aspetta.

Il campionato è ancora lungo, siamo poco oltre la metà e i punti a disposizione sono tanti!

SERIE D: IL 2018 INIZIA CON UN KO

Postato il

Vergiate non sfrutta il primo dei due match casalinghi della settimana: a Cimbro è Cavaria ad imporsi dopo una partita dai mille volti, 63 a 71 il finale che premia la Motrix.

Partenza shock per Vergiate, che subisce un 10 a 0 di parziale al via compromettendo il proprio incontro. Dopo i tanti errori iniziali la situazione si stabilizza, il gap rimane intorno alla doppia cifra per tutto il seguito del quarto sino al 20 a 29 del primo mini intervallo. Nel secondo periodo contro-fiammata di Vergiate, che accorcia le distanze e sorpassa Cavaria, 15-0 di break e forza d’inerzia completamente ribaltata. Da questo momento le squadre giocano punto a punto, arrivando all’ennesimo finale thrilling della stagione. Gli ultimi 10′ sono tuttavia sfavorevoli ai Vikings, che perdono la testa concedendo troppi rimbalzi a Cavaria, che allunga. 63 a 71 il finale che premia la Motrix, mentre Vergiate cercherà il primo successo casalingo della stagione venerdì contro Legnano.

SERIE D: UN PRIMO QUARTO DA INCUBO

Postato il

Un pessimo avvio costa carissimo a Vergiate, che in quel di Fagnano è costretta a cedere con il punteggio di 83 a 65 alla Virtus, chiudendo l’anno solare con tanti punti interrogativi, ma anche con una grande voglia di ripartire, confermando gli ottimi spunti avuti nelle due vittorie e nelle prime fasi del campionato.

Partita compromessa dal parziale del primo periodo, un impetuoso 32 a 12 che parla da solo: difesa morbida e attacco molto impreciso sono i due elementi che lanciano la fuga della Virtus, più volte bloccata da una comunque coriacea Vergiata, arrivata al match con rotazioni a ranghi ridotti a causa dei numerosissimi infortuni. I Vikings, come detto, più volte rimontano e rientrano a 9/11 punti di distanza da Fagnano, ma in tutte le occasioni manca il guizzo per riaprire veramente il match, finisce 83 a 65 per la Virtus, che condanna Vergiate a chiudere l’anno solare all’ultimo posto nel campionato.